show comico

giuseppe giacobazzi

Andrea Sasdelli alias Giuseppe Giacobazzi, ovvero l’uomo e la sua maschera. Noi. Mille volti una bugia è un dialogo, interiore ed esilarante, di 25 anni di convivenza a volte forzata.

SPETTACOLO RINVIATO A 4 e 5 febbraio 2022

A SEGUITO DEL DPCM DEL 04/03/20 E SUCCESSIVI CHE DISPONE LA SOSPENSIONE DI MANIFESTAZIONI, EVENTI E SPETTACOLI DI QUALSIASI NATURA PER CONTRASTARE LA DIFFUSIONE DEL CORONAVIRUS, LO SPETTACOLO ORIGINARIAMENTE PROGRAMMATO PER IL 28 E 29 APRILE 2020 E SUCCESSIVAMENTE RINVIATO AL 30 E 31 MARZO 2021, E’ RINVIATO AL

4 febbraio 2022 (recupero del 28 aprile 2020 e del 30 marzo 2021)
5 febbraio 2022 (recupero del 29 aprile 2020 e del 31 marzo 2021)

I BIGLIETTI E/O I TITOLI DI ACQUISTO RIMARRANNO VALIDI PER Le NUOVe DATe MANTENENDO STESSA FILA E POSTO SENZA BISOGNO DI EFFETTUARE IL CAMBIO

Giacobazzi

NOI. MILLE VOLTI UNA BUGIA

Andrea Sasdelli alias Giuseppe Giacobazzi, ovvero l’uomo e la sua maschera. Un dialogo, interiore ed esilarante, di 25 anni di convivenza a volte forzata.

Venticinque anni fatti di avventure ed aneddoti, situazioni ed equivoci, gioie e malinconie, sempre spettatori e protagonisti di un’epoca che viaggia a velocità sempre maggiore. Dove in un lampo si è passati dalla bottega sotto casa alle “app” per acquisti, dal ragù sulla stufa ai robot da cucina programmabili con lo smartphone; il tutto vissuto dall’uomo Andrea Sasdelli e raccontato dal comico Giuseppe Giacobazzi. Come in uno specchio o, meglio, come in un ritratto (l’omaggio a Dorian Gray è più che voluto), dove questa volta ad invecchiare è l’uomo e non il ritratto.

Sono proprio questi i “NOI” che vediamo riflessi nei nostri mille volti (i rimandi letterari non mancano, dal già citato Wilde a Pirandello, da Orwell a Hornby), convivendo, spesso a fatica con la bugia del compiacerci e del voler piacere a chi ci sta di fronte. È uno spettacolo che con ironia e semplicità cerca di rispondere ad un domanda: “Dove finisce la maschera e dove inizia l’uomo?”, che poi è il problema di tutti, perché tutti noi conviviamo quotidianamente con una maschera. 

Di e con ANDREA SASDELLI

Collaborazione ai testi CARLO NEGRI

Da un’idea di FABRIZIO ISEPPATO

Regia CARLO NEGRI

calendario

PER INFORMAZIONI SUGLI EVENTI

seguici sui social